2 marzo 2018

Scorbutico vecchio

Che cosa vedi infermiere? Cosa vedi?
A cosa stai pensando … quando mi guardi?

Vedi un uomo vecchio, irritabile … non molto saggio,
dalle abitudini incerte  … con gli occhi lontani?
Che dribbla con il cibo  … e non da alcuna risposta
.. e che quando provi a dirgli a voce alta : ”almeno assaggia” !

Sembra nulla gli importi di quello che fai per lui ..
Uno che perde sempre il calzino o la scarpa ..
.. che ti resiste, non permettendoti di occuparti di lui ..
per fargli il bagno, per alimentarlo… e la giornata diviene lunga ..

Ma cosa stai pensando?.. E cosa vedi ??
Apri gli occhi infermiera !!.. perchè tu non sembri davvero interessata a me ..

Ora ti dirò chi sono.. mentre me ne stò ancora seduto quì a ricevere le tue attenzioni … lasciandomi imboccare per compiacerti.

Ho accettato l’offerta di nascere … e ho mangiato secondo il loro piacimento.

“Io sono un piccolo bambino di dieci anni con un padre ed una madre,
Fratelli e sorelle che si voglion bene ..
Sono un ragazzo di sedici anni con le ali ai piedi..
che sogna presto di incontrare l’amore ..
A vent’anni sono già sposo… il mio cuore batte forte ..
giurando di mantener fede alle sue promesse ..
A venticinque….ho già un figlio mio..
che ha bisogno di me e di un tetto sicuro, di una casa felice in cui crescere.
Sono già un uomo di trent’anni e mio figlio è cresciuto velocemente,
siamo molto legati uno all’altro da un sentimento che dovrebbe durare nel tempo.
Ho poco più di quarant’anni, mio figlio ora è un adulto e se ne và,
ma la mia donna mi stà accanto .. per consolarmi affinchè io non pianga.
A poco più di cinquant’anni … i bambini mi giocano attorno alle ginocchia ,
Ancora una volta, abbiamo con noi dei bambini io e la mia amata..
   
Ma arrivano presto giorni bui …. mia moglie muore ..
.. guardando al futuro rabbrividisco con terrore ..
Abbiamo allevato i nostri figli e poi loro ne hanno allevati dei propri.
.. e così penso agli anni vissuti … all’amore che ho conosciuto.
Ora sono un uomo vecchio… e la natura è crudele.
Si tratta di affrontare la vecchiaia … con lo sguardo di un pazzo.
Il corpo lentamente si sbriciola … grazia e vigore mi abbandonano.
Ora c’è una pietra … dove una volta ospitavo un cuore.
Ma all’interno di questa vecchia carcassa un giovane uomo vive ancora
e così di nuovo il mio cuore martoriato si gonfia ..
Mi ricordo le gioie … ricordo il dolore.
Io vorrei amare, amare e vivere ancora ..
ma gli anni che restano son pochissimi.. tutto è scivolato via .. veloce.
E devo accettare il fatto che niente può durare ..”

Quindi aprite gli occhi gente .. apriteli e guardate ..
.. ”Non un uomo vecchio” .. avvicinatevi meglio e … vedete ME!

Nessun commento:

Posta un commento

R.I.P.

Abitava nel nostro stesso piccolo paese di provincia, aveva qualche anno più dei miei genitori. Era un cugino di mia madre. Io lo vedevo sem...